icon
14 Maggio 2019 — Attività dell'OIV

Una nuova presidente per la Giuria dei Premi dell'OIV

Pagina principale > Notizie > Attività dell'OIV > Una nuova presidente per la Giuria dei Premi dell'OIV

Storica medievalista, specializzata in storia del vino, Azélina Jaboulet-Vercherre, è la nuova presidente della Giuria dei Premi dell'OIV.

Condividi quest'articolo su

Twitter Facebook
Azélina Jaboulet-Vercherre

Il 5 aprile 2019, il Comitato scientifico e tecnico dell'OIV ha designato la storica medievalista, specializzata in storia del vino, quale presidente della Giuria internazionale dei Premi dell'OIV.

Azélina Jaboulet-Vercherre è la prima donna a rivestire questa funzione dalla creazione dei Premi dell'OIV, nel 1930.

Cerimonia dei Premi dell'OIV nel 2015

Dottoressa in storia (Yale, USA), la nuova presidente della Giuria dei Premi dell'OIV è titolare di cattedre in storia dell'arte, archeologia, letteratura e storia.

La sua tesi dottorale si è concentrata su indagini bibliografiche della letteratura media e della filosofia naturale tra il XII e il XV secolo.

Al di fuori degli studi storiografici, l'autrice ha sviluppato il suo senso critico grazie a una formazione multidisciplinare in storia dell'arte e letteratura inglese e americana.

Il suo approccio innovativo al vino si distingue nettamente in quanto l'accento è posto sull'armonia tra vino, arte, musica, emozione e sentimenti.

Grazie alla sua esperienza storiografica e culturale, opera un rinnovamento della tassonomia del vino, ben oltre i contesti abituali.

Tale multidisciplinarietà dà a i suoi corsi di storia del vino e alle sue conferenze-degustazioni tenute in tutto il mondo una portata e un carattere unici.

Professoressa invitata a Science Po (Istituto di studi politici di Parigi, Summer School), ha guidato la creazione della "Sciences Po Wine School".

Diversi anni di insegnamento presso la Scuola alberghiera di Losanna e la Scuola per ingegneri enologi di Changins, le hanno consentito di ampliare la propria conoscenza dei vini svizzeri.

È giurata-degustatrice di diversi concorsi.

Azélina Jaboulet-Vercherre ha ottenuto due Premi dell'OIV e una Menzione speciale dell'OIV nel 2013, 2015 e 2017.

Premio dell'OIV 2013, nella categoria Storia, letteratura e belle arti, con:

Florilège de Discours savants sur le Vin - Ecrire le Vin d'Homère à Rabelais


Premio dell'OIV 2015, nella categoria Vino e salute, con:

The Physician, the Drinker, and the Drunk - Wine’s Uses and Abuses in Late Medieval Natural Philosophy


Menzione speciale 2017, nella categoria Letteratura, con:

Le vin, entre nature & culture


LA GIURIA DEI PREMI DELL'OIV

MEMBRI 2019
Presidente:
Azélina Jaboulet-Vercherre / Francia
1º vicepresidente: Christiane Blum / Lussemburgo
2º vicepresidente: Luís Carlos Ferreira Peres De Sousa / Portogallo
Segretaria scientifico: Jean-Luc Berger (sino a ottobre 2019) / Francia
Presidente dell'OIV: Regina Vanderlinde / OIV (Brasile)
Direttore generale dell'OIV: Pau Roca / OIV (Spagna)
Vicepresidenti delle Commissioni e delle Sottocommissioni dell'OIV:
Benjamin Bois / Viticoltura / Francia
Luigi Moio / Enologia / Italia
Tony Battaglene / Diritto ed economia / Australia
Nuria García Tejedor / Sicurezza e salute / Spagna
Luís Carlos Ferreira Peres De Sousa / Uva, uva passa e prodotti non fermentati della vite / Portogallo
Ondřej Mikeš / Metodi di analisi / Repubblica Ceca

Ex-presidenti dell'OIV invitati
Monika Christmann / Germania
Claudia Quini / Argentina
Yves Bénard / Francia
Peter Hayes / Australia
Reiner Wittkowski / Germania

Per saperne di più sui Premi dell'OIV