icon
30 Ottobre 2018 — Sicurezza e salute

La città di Porto ha accolto il Wine Track® 2018

Pagina principale > Notizie > Sicurezza e salute > La città di Porto ha accolto il Wine Track® 2018

Il 26 ottobre passato a Porto (Portogallo) si è svolta la 6ª edizione del Wine Track® in presenza di circa 200 persone.

Condividi quest'articolo su

Twitter Facebook

Posto sotto l'alto patrocinio dell'OIV, questo convegno organizzato dalla Società degli esperti chimici di Francia (SECF) e dall'Associazione dei laboratori di enologia del Portogallo (ALABE) ha trattato in particolare gli sviluppi in materia di tecniche di analisi, norme e metodi che consentono e garantiscono l'identificazione e l'autenticazione dei vini e delle bevande alcoliche.

Credito fotografico: ALABE

Le tecniche e gli strumenti che concorrono ad assicurare la tracciabilità dei prodotti vinicoli, hanno come fine una maggior difesa dell'autenticità e della qualità dei vini, in particolare rispetto a contraffazioni e frodi.

La tracciabilità viene intesa in senso molto ampio e interessa sia la viticoltura che il processo di vinificazione, il prodotto in sé, la sua confezione e la sua distribuzione. Quest'anno l'accento è stato posto in particolare sull'analisi isotopica del vino, sulla tracciabilità del sughero e del vetro delle bottiglie.

Wine Track® 2018 è stata un'occasione di scambio unica tra scienziati e fornitori di materiali e di attrezzature sulla situazione e i mezzi attualmente disponibili per garantire l'autenticità e la tracciabilità dei prodotti del settore e anticipare nuove soluzioni.

L'importanza di garantire l'autenticità e la tracciabilità dei prodotti vitivinicoli

Il coordinatore scientifico dell'OIV, Jean-Claude Ruf, ha ricordato l'importanza di garantire l'autenticità e la tracciabilità dei prodotti vitivinicoli in un mercato sempre più globalizzato. 

Jean-Claude Ruf interviene durante una delle tavole rotonde dell'evento

Credito fotografico: ALABE

Ha inoltre presentato dettagliatamente le iniziative già intraprese dall'OIV in questo contesto, in particolare tramite l'elaborazione di norme internazionali relative a:

  • definizione dei prodotti,
  • pratiche enologiche, in particolare concernenti la sicurezza del consumatore e la conservazione del carattere autentico dei vini e delle loro qualità organolettiche,
  • norme di etichettatura,
  • creazione di norme di tracciabilità,
  • creazione di norme analitiche per il controllo di tale tracciabilità e origine.

Al termine del convegno, è stato deciso che la prossima edizione del Wine Track® si terrà nella regione francese della Champagne, nel 2019.