icon
02 Dicembre 2014 — Attività dell'OIV

Svizzera: un grande interesse per i lavori dell'OIV

Pagina principale > Notizie > Attività dell'OIV > Svizzera: un grande interesse per i lavori dell'OIV

In occasione di un incontro presso la sede dell'OIV con S.E. Bernardino Regazzoni, ambasciatore della Confederazione svizzera in Francia, il direttore generale dell'OIV ha evidenziato il grande impegno e l'eccellenza delle competenze della Svizzera presso l'OIV, in particolare grazie alla Scuola di ingegneria di Changins.

Condividi quest'articolo su

Twitter Facebook

S.E. Regazzoni si è rallegrato di questo impegno, che testimonia il rinnovamento della viticoltura svizzera, il cui successo internazionale ha consentito di valorizzare vigneti che costituiscono paesaggi unici, alcuni dei quali dichiarati Patrimonio dell'Unesco, come i vigneti terrazzati di Lavaux.

Confermando il sostegno del proprio paese ai lavori dell'OIV, l'ambasciatore ha ricordato che la Svizzera accoglie una Festa dei vignaioli unica al mondo, che quattro o cinque volte ogni secolo celebra a Vevey il lavoro della vigna e del vino. Il sig. Aurand ha rammentato che questo evento ha accolto il Congresso dell'OIV nel 1955 e nel 1977 e si è augurato che ciò possa ripetersi nel 2019, in occasione della prossima edizione.