icon
24 Aprile 2015 — Attività dell'OIV

La Francia rende onore alla comunità scientifica dell'OIV

Pagina principale > Notizie > Attività dell'OIV > La Francia rende onore alla comunità scientifica dell'OIV

La Repubblica francese ha conferito il Merito agricolo alle presidenti e ai presidenti che compongono il Direttorio dell'OIV, tutte personalità elette all'Assemblea generale degli Stati membri dell'OIV tenutasi a giugno 2012 a Smirne (Turchia). Il loro mandato di tre anni si concluderà in occasione della prossima AG, che si terrà a Magonza (Germania) a luglio 2015.

Condividi quest'articolo su

Twitter Facebook

Catherine Geslain-Lanéelle, direttrice generale delle politiche agricole, agroalimentari e territoriali del ministero dell'Agricoltura francese, ha sottolineato la stima che la Francia dimostra verso l'attività dell'OIV concedendo le onorificenze dell'Ordine al Merito agricolo agli scienziati eletti alle più alte cariche dell'Organizzazione.

Cavalieri

Vicente Sotés Ruiz – Spagna – presidente della Commissione I “Viticoltura”

Nazionalità: spagnola.

Formazione: dottore ingegnere agronomo, specializzato in Viticoltura ed Enologia.

Carriera nazionale: professore con mansioni di ricerca, attualmente professore di Produzione vegetale (Viticoltura) presso la Scuola tecnica superiore per ingegneri agronomi di Madrid.

Specialista in fisiologia della vite e produzione viticola; relatore di 15 tesi di dottorato; autore di 165 pubblicazioni.

Carriera nell'OIV: dal 1991, delegato della Spagna presso la Commissione Viticoltura; dal 2004 al 2007, vicepresidente del Gruppo di esperti Zonazione vitivinicola; nel 2007, presidente del Gruppo di esperti Ambiente viticolo ed evoluzione climatica.

Altro: membro del Gruppo europeo di studio delle forme di allevamento della vite, membro dell'Accademia italiana della vite e del vino, membro del Comitato consultivo della Federazione spagnola del vino.

Ahmet Altindisli – Turchia – presidente della Sottocommissione “Uva da tavola, uva passa e prodotti non fermentati della vite”

Nazionalità: turca.

Formazione: dottore in Viticoltura.

Carriera nazionale: professore con mansioni di ricerca, professore di Viticoltura presso la facoltà di Agricoltura dell'Università di Ege, Smirne.

Specialista in produzione biologica e gestione della chioma; autore di 20 pubblicazioni scientifiche.

Carriera nell'OIV: dal 2007, delegato della Turchia presso la Commissione Viticoltura; nel 2007, segretario scientifico della Sottocommissione Uva da tavola, uva passa e prodotti non fermentati della vite; poi presidente dal 2012.

Altro: membro della Società turca di orticoltura; membro del Comitato scientifico del Congresso mondiale della vigna e del vino (2012).

Valeriu Cotea – Romania – presidente della Commissione II “Enologia”

Nazionalità: romena.

Formazione: dottore agronomo, specializzato in Viticoltura ed Enologia.

Carriera nazionale: professore con mansioni di ricerca, professore di Enologia, vicerettore dell'Università di Ia?i. Relatore di 7 tesi di dottorato.

Carriera nell'OIV: dal 1998, delegato della Romania presso la Commissione Enologia; dal 2007 al 2012, presidente del Gruppo di esperti Specificazione dei prodotti enologici; dal 2012, presidente della Commissione Enologia.

Altro: membro dell'Ufficio romeno della vite e del vino; membro dell'Accademia romena delle scienze agricole; presidente dell'Associazione nazionale dei produttori di vino.

Riceve il Merito agricolo 19 anni dopo suo padre, Valeriu Cotea, che l'aveva ricevuto anch'esso in qualità di presidente della Commissione Enologia nel 1996.

Paulo Barros – Portogallo – presidente della Sottocommissione “Metodi di analisi”

Nazionalità: portoghese.

Formazione: diplomato in Farmacia presso l'Università di Porto.

Carriera nazionale: ricercatore universitario di Farmacia; direttore tecnico del laboratorio di analisi dei vini di Porto; consigliere presso la presidenza dell'Istituto dei vini di Porto e del Douro; autore di oltre 50 pubblicazioni.

Carriera nell'OIV: dal 1989, delegato del Portogallo presso la Sottocommissione Metodi di analisi, della quale è divenuto segretario scientifico nel 2009 e presidente nel 2012.

Altro: organizzazione del Congresso mondiale dell'OIV a Porto, membro del Comitato nazionale dell'OIV in Portogallo.

Eugenio Pomarici – Italia – presidente della Commissione III “Economia e diritto”

Nazionalità: italiana.

Formazione: dottore in Matematica.

Carriera nazionale: professore con mansioni di ricerca, professore presso le università di Napoli e di Padova (Conegliano).

Specialista in analisi dell'offerta nel settore della frutta e del vino; autore di 74 pubblicazioni scientifiche.

Carriera nell'OIV: dal 2004, delegato dell’Italia presso la Commissione Economia e diritto; dal 2007 al 2012, presidente del Gruppo di esperti Mercati e consumo; dal 2012, presidente della Commissione Economia e diritto.

Altro: membro del Comitato nazionale per la tutela e la valorizzazione delle denominazioni di origine.

Creina Stockley – Australia – presidente della Commissione IV “Sicurezza e salute”

Nazionalità: australiana.

Formazione: master in Gestione aziendale; master in Farmacologia clinica.

Carriera nazionale: professoressa con mansioni di ricerca, responsabile di corso presso la Scuola di Agricoltura dell'Università di Adelaide; direttrice degli Affari normativi e sanitari dell'Istituto australiano di ricerca enologica; autrice di oltre 30 pubblicazioni.

Carriera nell'OIV: dal 1999, delegata dell'Australia presso la Commissione Sicurezza e salute; dal 2000 al 2006, vicepresidente del Gruppo di esperti Nutrizione e vino; dal 2007 al 2012, presidente del Gruppo di esperti Sicurezza alimentare; dal 2012, presidente della Commissione Sicurezza e salute.

Altro: membro di vari gruppi di lavoro sugli additivi e gli allergeni; consulente in ambito sanitario, nutrizionale e di sicurezza degli alimenti per diversi organismi vitivinicoli.

Ufficiale

Claudia Quini – Argentina – presidente dell’OIV

Nazionalità: argentina.

Formazione: ingegnere chimico presso l'Università tecnologica nazionale (facoltà di Mendoza).

Carriera nazionale: presso l'Istituto nazionale di vitivinicoltura, principalmente nelle direzioni analitiche e tecniche, nel laboratorio di studi enologici e analisi sensoriale e svolgendo funzioni di ricerca e controllo; professoressa di Tecnologia del vino e analisi sensoriale.

Carriera nell'OIV: dal 2004, esperta e delegata presso la Commissione Enologia; dal 2009 al 2012, personalità qualificata del Comitato scientifico e tecnico dell'OIV; eletta presidente dell’OIV a giugno 2012 a Smirne.

Altro: responsabile del concorso nazionale di vini Vinandino; membro della delegazione argentina per i negoziati internazionali in materia di vino.

Da Parigi a Mendoza, passando per Porto, Madrid, Verona, Bucarest, Smirne e Adelaide, oltre 30.000 chilometri separano le personalità premiate con il Merito agricolo, che tuttavia sono tutte riunite presso l'OIV.