icon
19 Ottobre 2020 — Attività dell'OIV

Il russo nuova lingua ufficiale dell’OIV?

Pagina principale > Notizie > Attività dell'OIV > Il russo nuova lingua ufficiale dell’OIV?

La Federazione russa ha chiesto che il russo, una delle lingue ufficiali delle Nazioni Unite, diventi la sesta lingua ufficiale dell’OIV, arricchendo in tal modo la comunicazione tecnica e scientifica dell’Organizzazione.

Condividi quest'articolo su

Twitter Facebook

Nell’ambito degli Accordi dell’OIV, la Russia sosterrebbe l’onere finanziario dell’introduzione di questa nuova lingua sulla base di un progetto triennale, che dovrebbe consentire di disporre rapidamente della traduzione in russo di tutte le raccomandazioni e i testi fondamentali dell’Organizzazione. 

La comunità russofona avrebbe così la possibilità di avere un migliore accesso e fare proprie le pratiche e le norme internazionali adottate dall’OIV per migliorare le condizioni di elaborazione e commercializzazione dei prodotti vitivinicoli.

Qualora questa proposta, che dovrebbe essere presentata durante l’Assemblea generale di fine novembre, venisse approvata dagli Stati membri dell’OIV, il russo si andrebbe ad aggiungere all’italiano, il tedesco, il francese, lo spagnolo e l’inglese, le cinque lingue ufficiali dell’OIV, agevolando in tal modo lo scambio di competenze e la partecipazione attiva alla rete scientifica di paesi dalla lunga tradizione viticola.